Cerca English (United States)  Italiano (Italia) Deutsch (Deutschland)  Español (España) Čeština (Česká Republika)
domenica 29 maggio 2022 ..:: TAV Milano 2009 - Prima Parte ::..   Login
Navigazione Sito

 TAV Milano 2009 - Prima Parte Riduci

  

 Anche quest'anno prendo spunto dal messaggio di benvenuto del Presidente dell'APAF, Guido Baccarelli, formulato in occasione dell'apertura del Top audio video Show, per esprimere delle semplici riflessioni, arricchite dal tocco personale delle mie impressioni "a pelle". C'è una certa amarezza di fondo nel saluto che stride con la circostanza, festosa, dell'incipit della manifestazione italiana più importante del settore. Le sue prime parole sono: "Nonostante tutto, eccoci qua". Nonostante la terribile crisi che sta mettendo in ginocchio l'intero settore, nonostante le politiche commerciali dei prezzi non siano sempre del tutto trasparenti, nonostante le arene telematiche siano sempre più spesso arroventate dalle "flame wars", nonostante il tiro al piccione verso la stampa specializzata, uno sport largamente praticato nei forum, siamo ancora qui pronti a riunirci come dei vecchi amici. Quest'anno ci sono state diverse defezioni, su tutte spicca quella della Sony Corporation, uno dei più grandi gruppi economici del giappone e del mondo, presente nei settori dell'elettronica di consumo, ma non solo. Nell'attesa che l'economia mondiale dia dei veri segni di ripresa è opportuno fermarsi un po' a riflettere, come un atleta stanco dopo aver fatto una gara si concede una sosta ristoratrice. Le tre componenti organiche al settore (Distribuzione, Rivendita, Stampa Specializzata) anche loro auspico coglieranno l'occasione per ponderare eventuali punti di svolta, delle manovre strategiche basate su uno scatto d'orgoglio, la riconquista di un'antico rapporto di fiducia con il cliente/lettore in grado di appressarlo nuovamente alla meta dell'amore per il buon suono. E' bene far presto anche se la maggioranza di queste realtà appaiono sane e si pongono con onestà verso l'appassionato, lui d'altro canto non può fare a meno di questi organi, linfa vitale di un interesse che talvolta si protrae per una vita intera. Un'altra realtà con cui siamo obbligati a confrontarci è Internet che ha rappresentato e continua sempre più a rapprentare un formidabile strumento di democrazia, di rapida circolazione delle idee. I blogger o coloro che aprono un sito personale dove poter esprimere liberamente le proprie idee, sono in costante moltiplicazione in tutto il mondo e le notizie che prima si diffondevano esclusivamente attraverso la stampa specializzata, adesso viaggiano nel web e sono alla portata di ogni appassionato in qualsiasi parte del mondo si trovi. Tanto per fare un esempio se un apparecchio ha una manopola difettosa, possiamo essere certi che in pochissimo tempo si saprà a livello planetario. Un certo tipo di Hi Fi sta morendo, neanche tanto lentamente, ed è quella di un costoso hobby per individui oramai di una certa età, con buone disponibilità economiche, che rimpinguano il loro parco giochi con sempre nuovi modelli. Lo scenario è simile a una vecchia litografia ingiallita che va mostrando sempre più il peso degli anni, accanto ad essa si sovrappone una nuova fotografia, fresca di stampa e dai colori vividi, a ricordarci che l'impulso al rinnovamento è inarrestabile. I segni di una certa ripresa ci sono e questi guardano ad un nuovo modo di concepire l'Hi Fi. Non è infrequente vedere dei setup High End che usano come sorgente i versatilissimi IPod con risultati sonori sorprendenti, sono quegli stessi simpatici "affarini" che usano i nostri figli quando passeggiano o vanno a scuola. Una volta rincasati questi "enfant terrible" lasciano le cuffiette per essere accolti in una dock station ed essere ascoltati con soddisfazione anche dal papà, senza alcun limite di qualità, insieme al giradischi analogico piuttosto che al CD Player e, perchè no, accanto ad entrambi. Le sorgenti mutano sarebbe il caso di dire, ma il resto no, un buon amplificatore rimarrà sempre un buon amplificatore così come un buon diffusore, pensate che ci sono degli amplificatorini a valvole usati insieme agli IPod in una commistione di antico e nuovo che mette quasi i brividi! Un'altra bella sorpresa è che grandi nomi come Pioneer e Yamaha hanno finalmente ricominciato a percorrere la strada delle produzioni "Audiophile Grade"... un altro segno dei tempi? Il sintomo di una nuova era alle soglie che porterà nelle nostre case ottimo suono a prezzi onesti? La tecnologia odierna permette risultati sorprendenti anche da oggetti dal costo contenuto, a differenza dell'Hi Fi anni '80 - '90, in cui gli entry level, a parte qualche rarissimo "ammazzagiganti", erano qualitativamente lontani dalla classe alta o soltanto media. Dal mio punto di vista, quello cioè di un semplice appassionato, una kermesse come come quella del Top Audio si rivela una formidabile occasione per incontrare personaggi di spicco del settore, progettisti, costruttori, operatori o soltanto semplici amici appassionati, in un clima colloquiale e disteso. E' un modo per non perdere i contatti con questo piccolo/grande mondo dell'audio conoscendo le novità del mercato. Accanto alle new entry, le quali anche quest'anno non sono di certo mancate, il visitatore potrà rivedere gli oggetti del suo desiderio già noti, che magari solo alle mostre ha la possibilità di ascoltare. Friedrich Nietzsche disse: "Senza la musica la vita sarebbe un errore" e un errore ancora più imperdonabile per un audiofilo sarebbe non coglierne gli aromi più intensi ascoltandola in modo inadeguato. Seguite il mio consiglio: entrate in una saletta, sedetevi, chiudete gli occhi e assorbite tutta la magia di cui è capace un impianto nel riprodurre della buona musica, uscirete da quella saletta con una certezza in più.

 

 

A.E.S. Europe

Come al solito particolarmente ricca di pubblicazioni l'area espositiva dell'Audio Engineering Society. La prestigiosa società vanta tra i suoi membri tecnici, scienziati, ingegneri e fabbricanti facenti parte dell’industria dell’audio professionale. E' un'associazione eminentemente tecnica e si rivolge esclusivamente alla tecnologia audio. Tra i suoi compiti ci sono lo sviluppo, revisione e pubblicazione di standard per l’industria audio. Note le sue conferenze.

 

Musikbox

Musikbox è una rivista di cultura musicale e guida ragionata al collezionismo. Il suo direttore è Anselmo Patacchini e l'editore Paolo Ansali.

 

Top Knot

Allo spazio espositivo di Top Knot (la cresta del gallo) Sergio Marullo mette a disposizione del pubblico una vasta scelta di vinili usati selezionati, venduti a vari prezzi.

Sintonizzatore Marantz Model 104 .

Una vecchia gloria visibile presso lo spazio espositivo Top Knot.

Sintonizzatore Marantz Model 105 B.

Ancora apparecchi vintage impilati. Gli amanti dell'"Old Hi Fi" non faticheranno di certo a riconoscerli.

 

Hidiamond

La HiDiamond, produttrice di cavi per uso audio, presentava il nuovo cavo di segnale di riferimento "SIGNAL ULTIMATE". La ditta offre la possibilità di fornire prodotti custom o su misura del cliente.

Guardando questo cartellone ci si può fare un'idea della produzione HiDiamond.

 

Moonlight Records

La Moonlight Records da la possibilità ai clienti fare i propri acquisti online attingendo da un vasto catalogo. Sul coloratissimo sito c'è anche una Internet Radio e le News.

 

Tektron

 

Chi è alla ricerca di valvole rare o NOS nonchè apparecchi radiofonici vintage o amplificatori valvolari, quì sicuramente trovera quello che gli occorre.

Una coppia di valvole KR Enterprise 52 BX.

Sul tavolo due piccoli amplificatori valvolari muniti di tutte le certificazioni di legge più diversi accessori tra cui i famosi "Vibrapod Isolators", morbidi piedoni in vinile in grado di smorzare efficacemente sia le vibrazioni sul piano verticale che su quello orizzontale. Sono prodotti in cinque modelli diversi a seconda del peso sopportabile.

 

Angstrom Research

La Angstrom Research nasce nel 1999 ad opera di Roberto Garlaschi con l' intento di costruire componenti audio di qualità. La realizzazione progettuale, la selezione dei componenti e la costruzione totalmente a mano e' curata dallo stesso Roberto Garlaschi. I prodotti Angstrom Research vengono distribuiti in Italia in partnership con AudioPlus.

In primo piano sul tavolo vediamo due step up per testine MC. A destra il modello MC 2000 e a sinistra l'MC 3000.

 

Audiophile Sound

E' una nota rivista di audio e musica che esce sempre con un CD "Audiophile" allegato. Lo spazio disponibile del magazine è per due terzi dedicato alla recensione delle novità in vinile (180, 200 grammi a 33 e 45 giri) e per il restante alla disamina di apparecchiature Hi End. Il direttore responsabile è il simpatico Pierre Bolduc, un canadese che vive a Londra e in Toscana, molto attivo anche nel campo della divulgazione, spesso presente con i suoi seminari negli audioshow di tutto il mondo.

 

Fonè

La casa discografica Foné è nota per l'attenzione da un lato alla ricercatezza tecnologica e dall'altro al recupero delle atmosfere musicali originali. Aprendo la home page del sito si ascolta la Romanza per violino e orchestra n.2 op. 50 in Fa maggiore di Ludwig van Beethoven, un efficace suggerimento sulla considerazione che ha la Fonè verso la grande musica. Giulio Cesare Ricci, fondatore e patron della casa è un uomo generoso, dalla forte personalità che ha portato la sua creatura a livelli altissimi, ne è testimonianza una lunga serie di riconoscimenti in tutto il mondo. Quest'anno, in occasione della grande kermesse milanese, ha presentato tre novità: Pino Daniele "E sona mo" (2 LPs in vinile 200 gr Made in Japan) - Ornella Vanoni, Vinicius De Moraes, Toquinho "La voglia, la pazzia, l'incoscienza, l'allegria" (1 LP 200gr Made in Japan) e Paolo Conte "Concerti" (2 LPs 200gr Made in Japan).

 

Blu Danube

La Blu Danube Records oltre ad essere uno dei più grandi negozi europei di dischi, una vera e propria miniera di LP con i suoi 250.000 titoli, specializzata in musica classica, offre anche la vendita di macchine lavadischi Hannl. "Plattenwaschmaschine" visto che si tratta di prodotti tedeschi.

Una macchina lavadischi Hannl Limited.

 

Stradivarius

 

Stradivarius è un negozio milanese che da trent'anni offre un vasta scelta di dischi di musica classica, leggera, rarità, prodotti di nicchia, preziose incisioni importate dall'estero. Stradivarius dispone inoltre di un servizio di prevendita di biglietti per i concerti.

 

Sonus Faber

La grande novità quest'anno in casa Sonus Faber è la "Liuto Collection". Composta da tre modelli: uno da pavimento, uno da stand ed un centrale, si ispira alle forme caratteristiche dell'antico strumento musicale. Il nuovo diffusore eredita e fa sue le caratteristiche tecniche della serie Cremona proprio a partire dalla forma del cabinet, il filtro crossover rispetta criteri di massima pulizia circuitale.

Il diffusore Liuto "floorstanding".
E' un tre vie bass reflex con tweeter a cupola da 25 mm, midrange a cono da 150 mm e woofer da 220 mm. Il crossover è del secondo ordine non risonante con frequenze di taglio 350 Hz - 3000 Hz. La risposta in frequenza va da 40 Hz a 25.000 Hz, sensibilità di 89 dB/w/m, impedenza nominale 8 ohm. Range di potenza utilizzabile 40 W - 250 W.

La Cremona Auditor M.

La Amati Anniversario.

La Stradivari Grafite.

Giradischi Pro-ject RPM 10 con Speedbox SE II.

Faceva parte del setup presente in sala.

 

Chario

La Chario Loudspeakers è una protagonista nel panorama Hi End italiano essendo la maggiore azienda che progetta e realizza sistemi di altoparlanti per impiego domestico di elevata qualità, il suo valore è riconosciuto anche in ambito internazionale. Ha firmato importanti innovazioni in campo elettroacustico come il Sistema ad Espansione Selettiva del 1975, l'inviluppo di ampiezza isofonico e il pivot acustico del 1981, l'allineamento WMTTM del 1986 e nel 1998 presentava il T38 Wave Guide il più grande tweeter a cupola morbida mai realizzato per impiego domestico.

La Cygnus, due vie da pavimento.

Diffusore Lynx.
E' un piccolo due vie da stand con tweeter da 38 mm a cupola morbida T38 "Wave Guide" e Woofer da 130 mm in composto di carta.

La Sonnet.

Due vie da stand, caricamento del woofer "Back firing Vented 4Π sr", sensibilità di 90 dB/w/m.

Il "banco di regia" della sala con amplificazioni della Lector.

Diffusore Serendipity.
E' l'ammiraglia di casa Chario. Imponente nelle dimensioni e dall'estetica accattivante, sotto il vestito nasconde molta sostanza. E' un cinque vie la cui gamma bassa profonda è affidata a 2 Sub da 320 mm in fibra naturale.
Dimensioni 1610 x 400 x 580 mm (H - W - D), peso 100 kg.

Mario Marcello Murace, progettista e socio fondatore della Chario Loudspeakers.

 

Skitsch Speaker Box.

Skitsch Speaker Box.
E' un curioso diffusore attivo progettato da Bertjan Pot e costruito dalla Chario Loudspeakers. Munito di Docking Station è dedicato all'amplificazione degli iPOD e iPhone, ha tre vie - quattro altoparlanti con frequenze d'incrocio 600/800/1400 Hz. L'amplificazione accolta all'interno del diffusore consta di due moduli in classe D ICE-Power da 50 watt per il tweeter ed il woofer frontali e due moduli in classe "T" da 25 watt Tripath per i tweeter laterali.

 

Segue alla seconda parte... 


 Stampa   
Copyright (c) 2000-2006   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2022 by DotNetNuke Corporation